Asterismi nel cinema di Antonioni


Asterismi: costellazioni.

 

A come amore, quello che muove il Sole e le altre stelle e anche me, quando osservo la meraviglia dei transiti astrali fuori e dentro me stessa. Esiste una potentissima corrispondenza tra i moti planetari e i moti dell’animo e, percorrendo la Transplanetaria, cioè la statale intergalattica che dalla Terra va fino a Plutone, questa corrispondenza si vede chiaramente. Certo, con un paio di translampioni in più si vedrebbe meglio.

Asteriska, che vuol dire “piccola stella, stellina”, è il nome che ho scelto per firmare questa rubricastra, nel senso che è una rubrica, mensile a proposito, che ha a che fare con i movimenti degli astri e i legami intrinsechi tra questi e alcuni aspetti della lingua e cultura italiana, in Italia e nel mondo.  È importante saperlo prima di continuare, così puoi decidere se continuare la lettura o no.

 

 

Asterismi nel cinema di Antonioni

 

Il bollettino del cielo ci segnala che nel segno della Bilancia in questo mese c’è un bel po’ di movimento: fino al 30 c’è Marte insieme a Mercurio che ora è retrogrado, ma tornerà diretto il 19; il 6 ci sarà la Luna nuova e ovviamente il Sole, che illuminerà le Bilance fino al 23. 

Marte in Bilancia indica soprattutto assertività e negoziazione intelligente, porta un’energia attiva, decisa e ben regolata, senza forza impulsiva e forzature su tempi e significati. Marte, il pianeta dell’azione e dell’aggressività si concede in Bilancia la possibilità di pensare bene prima di agire e di pensare a cosa è meglio fare e dire, anche tenendo in considerazione il vissuto delle altre persone. Sentiremo però alcuni conflitti dettati dal moto retrogrado di Mercurio, che inciderà sulla comunicazione, soprattutto intellettiva e porterà a chiederci se una paciosa ottusità è preferibile a un autentico interesse per l’altrui pensiero e se il contatto con gli altri esseri viventi debba essere affidato alla parola, spesso straripante ed egopatica, o al saper ascoltare altri punti di vista. 

Con un Mercurio che non scatenerà la socievolezza è stato e sarà difficile festeggiare il compleanno per le Bilance, che già non partono proprio bene di loro, visto che organizzare qualcosa per il loro genetliaco è sempre piuttosto problematico: non sapete quasi mai con chi farlo, chi invitare, se invitare, dove, se ne vale la pena, perché e altre vostre mille indecisioni che - si sa – sono connaturate alla vostra essenza, ma a tutto c’è rimedio se si guardano le stelle..e i film di un immenso Bilancia: Michelangelo Antonioni! Affronteremo questo mese con la sua costante ricerca di un equilibrio armonico, il suo senso estetico e con atteggiamento critico dubitativo, che ci porterà a valutare bene anche le più piccole sfumature, a soppesare le parole e a ricercare sempre la validità di un’idea, anche se richiede molto tempo come ben rappresentato da questa frase del regista: «Per quanto affascinante possa sembrarmi, non sono capace di accettare subito un’idea. La lascio lì, non ci penso, aspetto. Passano anche dei mesi, degli anni. Deve restare a galla da sola nel mare di cose che si accumulano vivendo: allora è un’idea buona». È questo l’invito da parte delle stelle: saper passare al vaglio intellettivo proposte esterne, valutare se fanno al caso nostro e allo stesso tempo saper anche abbandonare le operazioni intellettuali per vivere la propria autenticità. Vi sembra difficile? Benvenute/i nel mondo della Bilancia!

 

Raccogliervi in camera per ascoltare i vostri pensieri e desideri non è facile per voi, così abituati al fare, anche aggressivo e impulsivo, ma indovinate un po’? È quello che Mercurio retrogrado vi obbliga a fare! Poche lamentele e finto senso di sconfitta quindi e cominciate a riflettere meglio sul vostro modo di comunicare, che così tante volte è oggetto di frustrazione interna. Vedete “Le amiche”, attraverso cui il regista indaga il rapporto conflittuale tra il benessere borghese e il malessere esistenziale e ponete attenzione a come, ogni protagonista, lotti per avere un proprio momento di solitudine o intima conversazione per capire meglio la propria infelicità esistenziale e cercate di farlo anche voi: vi supporterà il vostro pianeta governatore, Marte, prontissimo a sostenere le vostre decisioni su come realizzare un futuro più soddisfacente e che vi aiuterà a ponderare meglio le vostre scelte in prospettiva lungimirante. L’amore, con Venere in Sagittario dal 7, sarà più amor proprio e vi permetterà di sentirvi bene nel vostro corpo, nei vostri movimenti, nelle vostre richieste. Passate questo mese a liberarvi dell’ansia del fare e concedetevi momenti per coccolarvi, senza la paura di sparire dai radar altrui: solo così potrete affrontare le sfide dell’autunno e ritornare a sfondare muri che senza di voi non riusciremmo a sfondare.

In “Cronaca di un amore”, primo lungometraggio del nostro regista, si ha la sensazione di essere in una spirale di sentimenti torbidi, violenti, bruschi, egoistici. Nel pieno dramma della gelosia, in una Milano caliginosa, troviamo Enrico che indaga su sua moglie Paola fino a scoprire un tradimento e una morte su cui ancora non c’è luce. Teso al possesso, il Toro vuole tutto ciò che può guardare e lo vuole come e quando decide. Sapendo passare anche sui cadaveri senza scomporsi più di tanto, riesce a tenere un’immagine lusinghiera di sé e questo film ben rappresenta la passionalità sfrenata del Toro, l’amore per il lusso e il benessere, le ricchezze di beni patrimoniali che danno sicurezza e garantiscono protezione e a cui non si è in grado di rinunciare. Venere fino al 7 sarà in Scorpione e sentirete fulgenti energie passionali non sempre facili da gestire e con Mercurio retrogrado sarà ancora più difficile gestire il contatto con le altre persone, verso cui sprigionerete pulsioni poco sane, soprattutto se mostrano di aver un portato emotivo diverso dal vostro. È però questo il mese in cui dovrete tentare di fare attenzione a chi incrocia il vostro sguardo, soprattutto se siete in una relazione, perché le energie opposte che vi agitano possono gettare luce su tanti aspetti che dovrete integrare per non soccombere alla vostra aggressività: fate qualcosa che vi mette a disagio, tipo tacere e osservare da una certa distanza le situazioni, vi accorgerete così che potete esistere anche senza farvi travolgere da ogni tipo di emozione.

La voglia di vivere con ritmi intensi è fortissima in questo segno, che è in grado di guardarsi attorno in modo disincantato e opportunistico ed è anche per questo che tra le professioni tipiche del segno troviamo chi lavora nella pubblicità, nelle relazioni pubbliche, nel giornalismo, dove una notizia deve essere sempre nuova. Per il segno del Gemelli è importantissimo vivere nell’immediato, divorare i giorni e approfittare di ogni situazione per ricavarne piacere, anche se perverso, come fa il protagonista di “Professione: reporter”, David Locke, un giornalista nauseato dal suo presente che approfitta di una certa somiglianza con un cadavere che ha trovato accanto alla sua camera d’albergo per cambiare vita. Illudendosi così di poter iniziare una nuova vita, non prende in considerazione le naturali conseguenze delle sue azioni. Durante tutto questo mese le stelle, in particolare Mercurio – il vostro governatore - vi chiedono di dimostrare le vostre qualità e di crescere in termini di responsabilizzazione, senza tentare di sfuggire mentalmente a chi vi mortifica. Marte vi sosterrà fortemente in questa operazione di lotta interna e lo farà attraverso una straordinaria fermezza di polso che talvolta vi manca. E Venere, dal 7 in Sagittario, vi aiuterà a salvaguardare i vostri spazi con il solo intento di preservare efficacemente i rapporti che sentite incerti. Non abbiate paura del conflitto e resistete alla voglia di lasciare tutto: ne uscirete più forti.

Se non hai mai visto “Il deserto rosso” forse è il caso di farlo, Cancro. Ma anche se l’hai già visto, concediti il lusso di rivederlo, perché attraverso quelle sequenze potrai rispecchiarti e affrontare questo mese di piccoli campanelli che è bene non tralasciare. L’insoddisfazione e il senso di inadeguatezza di Giuliana, che vive al suo interno tensioni e nevrosi a cui non sa dare voce lineare e che nessuna persona che incontra riesce ad elicitare, la rendono esasperata e piena di una vitalità che si accortoccia su sé stessa. Di fronte alla città industrializzata lei è inerme, perché la vede come un mostro che sovrasta e circonda le sue e altrui emozioni, lasciando il deserto attorno. Giuliana dice di aver paura di tutto: dei colori, delle strade, della gente e in questo vediamo l’estremo tentativo di comunicare il proprio malessere, che rimane lì, senza soluzioni facili. È un periodo tosto questo per te, Cancro, che oscilli tra il voler dare fiducia a rapporti che vi hanno provocato delusioni e mettervi, com’è tipico del vostro segno, sulla difensiva per proteggervi. Se Marte in Bilancia vi rende stanchi fisicamente, vi aiuta al contempo a pensare a una comunicazione più chiara e genuina e in questo vi aiuterà anche Venere in Scorpione, che fino al 7 vi permetterà di dare il beneficio del dubbio a chi vi ha ferito e lascerete le porte aperte per un confronto alla pari senza né sottomettervi alle volontà altrui né sottovalutare quelle esterne. Il mese è lungo: preparatevi a molte passeggiate chiarificatrici!

Se chi è del segno del Leone non può essere il primo, allora deciderà di essere l’ultimo, posizione che rappresenta pur sempre un efficace segno di distinzione per emergere dalla massa. Se la sola presenza del Leone non è sufficiente ad avere tutti gli sguardi puntati addosso, allora si sottrae alla compagnia e si vedrà maggiormente. Accade anche questo nel film “L’avventura”, in cui durante una gita in barca sparisce misteriosamente Anna, che lascia come sua “presenza” all’amica Claudia una camicetta e la compagnia a chiedere di lei, a cercarla, a desiderarla. La sua assenza/presenza è imprescindibile per tutta la durata del film, che dà inizio alla cosiddetta “trilogia esistenziale” o “dell’incomunicabilità”, e che ben si lega alla riflessione di tutta la vostra vita. In questo mese, infatti, con il supporto di Mercurio retrogrado fino al 18, vi concentrerete soprattutto sugli aspetti intellettuali delle comunicazioni che sceglierete accuratamente di fare e ascoltare, riuscendo a mantenere una oculatissima apertura al dialogo senza subire invasioni. Questo Mercurio infatti vi invita a fermarvi e a dare il giusto valore alle comunicazioni. Anche Venere, che dal 7 entrerà in Sagittario, vi darà la giusta spinta ad avventurarvi in una nuova passione, a concedervi bei momenti solo vostri e ritagliarvi spazi di libertà per riprendere aria, che in questi ultimi mesi sentivate un po’ troppo pesante. Godetevelo e non sparite! 

La Vergine è convintissima di accollarsi tutti i lavori più pesanti senza ricevere mai adeguati ringraziamenti e complimenti per l’ottimo lavoro che svolge sempre: anche da questo deriva la costante tensione latente tipica del segno, che può venir fuori in risentimenti isolati o rancori infiniti. La Clara de “La signora senza camelie” da ex commessa diventa attrice e non proprio per sua scelta. Clara è piena di conflitti interiori che di volta in volta gestisce accettando che altre persone che ritiene di rango superiore decidano per lei, come quando finisce per recitare nei film di Franchi in cui è scritturata per la sua bellezza, più che per la sua bravura oppure irrigidendosi sulle proprie posizioni, come quando su consiglio di un suo amico attore, decide di rigettare tutti i copioni che non esaltano la sua forza interpretativa. Per questo segno la suscettibilità e la rigidità sono sfide a cui è difficile sottrarsi e, in questo mese, Marte in Bilancia vi sosterrà per migliorare i rapporti professionali, vi darà la forza di comunicare quello che volete e come lo volete, sostenendovi inoltre nelle trattative, anche quelle che riguardano spese extra per la casa, in cui vi sentirete molto argute. Dall’8 Venere sarà in quadratura in Sagittario e questo potrebbe provocare tensioni nelle relazioni: se non cederete alle provocazioni, trovando il modo di non trasformare ogni più piccolo pretesto per una discussione, la fiducia che avete costruito rimarrà intatta.

La nebbia che avvolge la quattro storie d’amore de “Al di là delle nuvole” è esplicativa del mondo interno del segno, sempre pronto ad alienarsi dal territorio, spostarsi in luoghi diversi, conquistare la propria indipendenza dalla famiglia, raggiungere un armonico equilibrio e staccarsi serenamente dalla norma: il conflitto non si spegne mai in questo segno, poiché la collettività si oppone al singolo individuo, facendo sentire isolata la propria figura. Incorporare la collettività inserendosi nel gruppo è del resto quello che la Bilancia tende a fare, con non pochi slanci frenetici. Guardando il film, diretto anche con l’amico Wim Wenders, vi accorgerete che l’incompletezza di ogni relazione, il tempismo imperfetto, il trovarsi, il ritrovarsi e il perdersi non deve necessariamente essere messo in ordine, ma anche accettato come aspetto di più esistenze che si intersecano, in cui si dona ciò che si può in quel momento e si sottrae ciò che è troppo pesante da gestire. Con Marte nel segno vi sentirete draghi che sputano fuoco e il vostro animo sarà più che battagliero per difendere i vostri principi e senza troppe remore direte a chi è in relazione con voi ciò che vi sembrerà giusto. Occhio però solo a un aspetto di questa mancanza di ritrosia: smuovere le acque va bene solo se poi si ha la responsabilità affettiva di rimanere, altrimenti è solo sfogo solipsistico. Auguri bellezze!!!

Ispirato al racconto “Le bave del diavolo” di Cortazar, Blow up è senz’altro il film che più richiama i valori scorpiornici che tanto temiamo e ammiriamo, come le sue incessanti indagini psicologiche. Thomas, fotografo perennemente insoddisfatto e desideroso di ricercare nel disagio dei quartieri londinesi autentica verità di vita da fotografare, ha la tendenza tipica del segno a nascondersi e a svelare misteri con la sua discrezione e il suo sguardo senza pudore: è così infatti che l’uomo scopre un segreto feroce, in un parco di periferia, nascosto tra gli alberi. L’ultima, famosissima scena del film, è per voi Scorpioni una rappresentazione di quanto potrete fare questo mese: osservare, da lontano, una partita di tennis mimata e decidere di partecipare dell’insensatezza del tutto, anche se con diffidenza, dopo aver tentennato non poco. Mettervi in gioco per voi è spesso complesso, perché prima avete l’esigenza di capire e analizzare chi e cosa avete di fronte, soprattutto perché non amate sprecare le energie, ma Venere nel segno vi aiuterà ancora ad ammorbidire le vostre spigolosità nelle relazioni e Marte in Bilancia fino al 30 vi aiuterà a trovare a chi presentare le molte buone idee che avete avuto nei fastidiosi mesi scorsi. È un mese di preparazione questo, quindi vi conviene osservare tutti e dico tutti i dettagli più nascosti, come fa Thomas.

Le peregrinazioni inquiete di Aldo, sempre alla ricerca di qualcosa che non trova, ne “Il grido” fanno da cartina tornasole allo spirito irrequieto dell’umanità, secondo il nostro regista. E parlano molto del nono segno dello zodiaco, così curioso di scoprire il diverso dentro di sé, superando i limiti del confortevole ambiente famigliare. Il candore iniziale di Aldo, che ama e convive con Irma e da cui ha avuto una bambina, pur essendo lei sposata, si sgretola dopo che le propone le nozze, in seguito alla notizia della morte del marito lontano di lei. Le sue certezze si polverizzano passo dopo passo e appaiono così in linea col tormento della natura, che il protagonista sembra quasi un tutt’uno con essa. Lo strazio di Aldo è l’ennesimo sintomo di una nevrosi collettiva in cui le soluzioni sono individuali e definitive e quindi depotenzianti. Quello che Aldo non è riuscito a fare, allargare cioè la propria visione di vita e dei rapporti è la sfida che ti si pone davanti in questo mese, soprattutto dall’8 in poi, quando Venere transiterà nel tuo segno e darà nuova spinta alle relazioni, anche con Mercurio retrogrado, sì, che ti spinge a cambiare cerchia di persone e a conoscerne di nuove. Questo mese è un mese importantissimo per voi: dovrete scombussolare la routine quotidiana e per voi è praticamente un invito a nozze gioiosissime!

In una delle protagoniste de “La notte”, Lidia, possiamo scorgere la compostezza, la solidità sostanziale severa e sentenziosa del segno, che si affida alla propria intensità silenziosa dopo che per anni ha percepito il suo ambiente famigliare cupo e soffocante. La determinazione del Capricorno viene impersonificata per tutto il film da questa donna, che vediamo nella sua marcia spietata verso un obiettivo: lasciare un rapporto che ormai non riesce più a portare con sé. La struttura della storia è emblematica: un’intera giornata passata a trascinarsi tra presentazioni di libri, feste e amicizie ormai spente, al fianco di Giovanni, suo marito, incapace non solo di ridestare vitalità in sé stesso e in lei, ma anche di accettare la fine della relazione. Nemmeno l’incontro tra il marito e Valentina, la giovane e bellissima figlia del proprietario di casa che durante la festa se ne sta in disparte a leggere riesce a sconvolgerla, anzi. È con lei infatti che riesce a stabilire l’unico contatto autentico e senza disonesti orpelli. Con Venere in Scorpione fino al 7 e Plutone nel vostro segno che sarà in quadratura prenderete tutto estremamente sul personale e vi toccherà un turbinio di lotte di potere che solo con i giusti compromessi ispirati da Marte in Bilancia potrete farvi scivolare addosso senza fare e farvi male. Ridefinite le vostre priorità, perché ogni battaglia vinta lo sarà solo se sotto la spinta della conciliazione.

Le sequenze oniriche e mistico-esotiche di Zabriskie Point insieme alla sua formidabile colonna sonora sono celebri quanto i suoi paesaggi vulcanici, solo apparentemente aridi e deserti. Antonioni qui mette in luce la contestazione giovanile americana, a partire da un campus universitario di Los Angeles, dove è in corso un’assemblea da cui Mark, annoiatissimo, dopo essere intervenuto per contestare i contenuti assembleari, se ne va, eludendo tutto. Questa condotta incomprensibile alla maggior parte dell’assemblea viene bollata come individualista e antirivoluzionaria, ma per Mark può scivolare tutto nel nulla senza che questo acquisiti un’importanza assoluta. In tutto questo film vengono messe in discussione tutte le simbologie che sacralizzano la nostra esistenza ed è questo il compito a cui sarete chiamati questo mese, inaffidabili Aquari: far capire - o tentare di - le vostre funzioni contestatarie a chi vi bolla come pigri e disinteressati. Avrete dalla vostra, dall’8 e per un intero mese, Venere in Sagittario che vi spingerà a recuperare il legame con altre persone intime attraverso varie avventure, esplorazioni e momenti insoliti da cui non dovreste tirarvi indietro. Buttatevi nelle cose e lasciatevi guidare da questa Venere: è un ottimo momento per farlo senza controindicazioni.

Una società in crisi per il crescente benessere economico che tralascia l’importanza della comunità è lo sfondo in cui si muove Vittoria ne “L’eclisse”, l’ultimo capitolo della “trilogia esistenziale”. Vittoria è alla continua ricerca di un contatto umano che le scaldi il cuore e l’anima; lascia quindi Riccardo, che non le dà più gioia, cerca un contatto con la madre, ma inutilmente, dato che sembra essere immersa nel mondo della finanza e si illude infine frequentando Piero, un freddo agente di cambio che conosce proprio in Borsa, mentre è intenta a parlare con la madre che la ignora perché troppo preoccupata per i suoi investimenti. Quando alla fine si accendono le luci della città, il bagliore ci acceca e vediamo la desolazione della fine dei rapporti umani, preannunciato dalla scena iniziale. Scene che non ti sono di certo estranee, caro Pesci, che in questi ultimi mesi eri alla costante ricerca di contatti vivi e arricchenti e che se avete coltivato con cura ora è proprio arrivato il momento di goderseli in tutta la loro potenza, anche quelli professionali ovviamente, che saranno sostenuti da Marte e Mercurio in Bilancia. Date molta importanza alla collaborazione e le soluzioni saranno immediate! Sul fronte amoroso, la quadratura a partire dall’8 vi darà filo da torcere, dato che Venere in Sagittario vi spingerà a dedicarvi molto di più a voi e a cercare quella autonomia emotiva che tanto vi spaventa, ma verso cui i transiti vi chiedono di riflettere.

[ Grafica: Giacomo Cerri - Instagram: giacomo_ce]



Notiziario

 

Iscriviti per ricevere la nostra newsletter.

Il campo è obbligatorio. Indirizzo Email non corretto
Grazie per esserti iscritto al nostro notiziario.
Si prega di riprovare.
Sei già iscritto al nostro notiziario.